Locorotondo

Il centro storico di Locorotondo è uno dei balconi più belli della Murgia dei Trulli, si sviluppa alla sommità di una collina ed assume una forma circolare da cui ne scaturisce il nome dal latino “Locus Rotundus”. Caratterizzato dalle così dette “cummerse”(caratteristici tetti a punta), le chianche bianche, i balconi fioriti.. Questo centro storico merita un’attenta visita!

Potrete ammirare…
Le meravigliose chiese come La Chiesa di San Giorgio Martire, La Chiesa di San Nicola, La Chiesa della Madonna della Greca.
Le ringhiere a petto d’oca del magnifico balcone di Palazzo Morelli.
L’incantevole panorama di Via Nardelli e delle “scarpate”.
La magia dello scorcio di Largo Bellavista.

A Locorotondo potrete anche gustare…
Numerosi sono i locali in cui avranno il piacere di prendersi cura di voi con prodotti e sapori tipici della Puglia, le orecchiette di grano duro, le polpette, i pomodori, le mozzarelle, la parmigiana, l’olio extra vergine di oliva, il vino…

Potrete visitare…
A pochi passi da Locorotondo potrete visitare numerose località. Tra queste ci sono  Alberobello, Martina Franca, Cisternino, Ostuni, Egnazia, Monopoli, Polignano a Mare, Conversano, Bari, Taranto, Lecce, Matera.

Consigliamo un’attenta visita al Museo Interattivo “Perle di memoria”.

Valle d’Itria

La Valle d’Itria  è esattamente nel cuore della Puglia e coincide con la parte meridionale dell’altopiano delle Murge. Nota anche come “Valle dei Trulli”, si estende tra le province di Bari, Taranto e Brindisi e comprende i comuni di Locorotondo, Martina Franca e Cisternino, Alberobello , Ostuni e Ceglie Messapica.

La peculiarità della valle sono i trulli, tipiche ed esclusive abitazioni in pietra a forma di cono, e poi, le masserie ed il paesaggio rurale in genere caratterizzato dall’elevato uso della pietra locale, utilizzata per costruire muretti a secco.

Uno scenario da favola, un panorama unico e fantasioso, frutteti, uliveti e vigneti sono le coltivazioni predominanti: qui si producono ottimi vini come il  “Bianco Locorotondo” e olio extra vergine di oliva.  La Valle d’Itria è un susseguirsi di effetti cromatici meravigliosi, un tripudio di colori che vanno dal verde dei piccoli boschi di querce ai secolari ulivi e ai vigneti, al bianco dei trulli e delle masserie.

La Valle d’Itria è attraversata dalla ciclovia dell’Acquedotto Pugliese, itinerario ciclabile realizzato sui camminamenti del Canale Principale del grande Acquedotto, un’opera mastodontica realizzata ai primi del  ‘900. Il primo tratto di 11 chilometri, della particolare pista ciclabile fruibile dal 2014, è compreso fra Cisternino e Ceglie Messapica.

Galleria